Mi presento

Di padre siciliano e madre goriziana, vivo e opero a Trieste. Ho iniziato a dipingere a 12 anni grazie all’incontro con il pittore acquerellista Lido Dambrosi. Un periodo bellissimo durato diversi anni: studiavo poco niente, ma passavo interi pomeriggi a dipingere con Dambrosi nel suo studio. Negli anni mi sono impegnata un po’ di più negli studi e, dopo l’Università e dopo aver trovato un lavoro che mi consentiva di pagare le bollette, per brevi periodi, sono andata a dipingere con altri Maestri e pittori, come, Guido Porro, Claudio Cosmini e Paolo Cervi Kervischer.

Dal 2009, frequento l’Atelier tenuto qui a Trieste dal pittore Livio Možina, ed è proprio grazie a lui se sono riuscita ad andare… oltre. Oltre uno stile che era rigido, colmando diverse carenze anche tecniche, conservando sempre, peraltro, la mia indole.

Ho uno stile realista, caratterizzato da una stesura morbida del colore. Questo tipo di modalità, che riprende un modello classico, è troppo spesso denigrato per favorire forme d’arte più innovative. L’arte non ha solo una direzione, e ognuno deve essere libero di esprimersi come meglio crede, purché alla base, vi sia impegno e studio, e passione.

Dagli anni ottanta al 2021, ho partecipato a 54 mostre collettive a Trieste, Muggia (TS), Coseano (UD), Bologna, Grisignana (Croazia). Dal 2007 ho allestito 9 mostre personali, di cui 8 a Trieste e 1 a Bologna.

Per formazione, ho cominciato con disegni a carboncino, oli e acquarelli. Di recente tendo ad usare per lo più la pittura ad olio e gli acrilici.

Di preferenza, mi dedico a raffigurazioni di un femminile delicato e intenso, non dimenticando nel contempo la presenza di un genere umano dal lato più oscuro. Amo anche rappresentare il mondo animale.

Una passione, la mia, di lunga data, che non ho interrotto nonostante diversi eventi della vita non proprio piacevoli, considerandola un’ancora di salvezza, o una specie di cura dell’anima. Una passione che di recente ho voluto condividere con gli studenti di un Istituto scolastico privato superiore presso cui insegno alcune ore la settimana la storia dell’arte, curando nel contempo occasionalmente delle mostre d’arte, sia personali che collettive, in alcune Gallerie d’arte di Trieste.